Latest Posts
Top
Monte Pisano / Oasi Bosco di Cornacchiaia

Oasi Bosco di Cornacchiaia

Aree protette e Natura
1 Feb

Oasi Bosco di Cornacchiaia

Situata all’estremità meridionale della Tenuta di Tombolo e all’interno del Sito di Importanza Comunitaria (SIC) denominato Selva Pisana, troviamo l’Area Naturale Protetta Bosco di Cornacchiaia.

Anche qui, oltre che nella Tenuta di Tombolo, possiamo apprezzare la caratteristica alternanza di tomboli e lame, ovvero cordoni di dune sabbiose separati l’uno dall’altro da depressioni.

Il Bosco di Cornacchiaia rappresenta la parte di foresta del Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli dove meno incisive sono state le alterazioni da parte dell’uomo e degli animali (ungulati), con sottobosco perfettamente conservato, spesso impenetrabile.

Nelle altre aree del parco, in ambiente dunale, è diffusa soprattutto la pineta. Il leccio e altre specie mediterranee sono presenti prevalentemente nel sottobosco. Alla Cornacchiaia il pino è raro, mentre in quasi tutti i tomboli vegeta la lecceta: ciò è dovuto al fatto che in questo sito non è avvenuta la sostituzione del leccio col pino, che negli ultimi secoli ha generato sulla costa toscana la tradizionale immagine della pineta.

Sono inoltre presenti numerosi canali d’acqua dolce e pozze circolari in cui è presente una vegetazione igrofila palustre legata alla presenza di acque superficiali stagnanti originatesi per affioramento della falda.

L’oasi, che si raggiunge dal litorale pisano entrando da Calambrone in Via dei Porcari, è gestita dal WWF di Pisa in collaborazione con il Parco di San Rossore. Essa è  dotata di alcune strutture di visita, quali gli osservatori faunistici sul fosso delle tartarughe e sullo stagno ai margini meridionali del bosco.

È possibile effettuare visite guidate su prenotazione contattando la sezione WWF di Pisa, tel. 050 580999, pisa@wwf.it

Fonte: PisaUnicaTerra

piccioli