fbpx
Latest Posts
Top
 

Ciclotour – Borghi e Pievi del Monte Pisano

€84 per persona
50

Km percorso

444m

Metri di dislivello

1

Giorni

3

Difficoltà (1-3)

Borghi e Pievi del Monte Pisano

Un percorso impegnativo ma divertente e pieno di sorprese, alla scoperta di Borghi e Pievi del Monte Pisano: Vicopisano, con le sue mura e la suggestiva Torre del Brunelleschi, la salita alla Rocca della Verruca per dominare dall’alto lo spettacolo del Monte e ritornare poi alla splendida Certosa di Calci.  Altri piccoli Borghi e alcune delle più belle Pievi del versante pisano del Monte completano l’itinerario.

La quota comprende: 

  • Mountain bike/E-bike
  • Guida turistica esperta
  • Kit riparazione pneumatici

Il prezzo indicato è riferito a gruppi di almeno 4 partecipanti, con Mountain bike/Trekking Bike

Il supplemento per gruppi più piccoli è consultabile nella scheda  Condizioni

Descrizione:

Clicca sul pulsante “Programma” per scoprire il percorso e tutti i punti di interesse che esso incontra.

Da San Giuliano Terme si parte verso Asciano dove potremo ammirare l’Acquedotto Mediceo che, con i suoi 954 archi, si protende dal Monte in direzione Pisa: venne costruito dal granduca di Toscana Ferdinando I de’ Medici per portare l’acqua a tutte le fontanelle della città. Passati sotto gli archi dell’Acquedotto, il percorso per arrivare fino a Vicopisano incontra la Pieve di Santa Giulia, che sorge nel verde come un gioiello del romanico pisano, la Torre di Caprona la cui storia è narrata da Dante, il Parco Termale di Uliveto con la piccola pieve di S. Martino al Bagno, lo storico borgo di Noce: siamo nella zona delle ceramiche pisane, ricercatissime fin dall’epoca romana. Arrivati a Vicopisano è d’obbligo una visita al borgo medievale e alla Torre del Brunelleschi prima di concedersi una sosta relax in uno dei vari cafè o bistrot, per poi ripartire per la parte più impegnativa e panoramica del  percorso: la salita alla Rocca della Verruca. Dal punto più alto del nostro tour la discesa lungo i sentieri sarà puro divertimento e avventura. Arrivando dall’alto del Monte raggiungeremo la nostra prossima tappa: la Certosa di Calci. Il complesso monastico, fondato intorno al 1300, ospitava monaci di clausura. Oggi è sede del Museo di Storia Naturale e, appunto, del Museo della Certosa Monumentale. Qui potremo ammirare il paesaggio da cartolina del Monte che svetta alle spalle del Monastero da una posizione privilegiata, seduti presso l’Agriristoro ‘Terra e Aroma‘,  e magari programmare per l’indomani una visita completa al Complesso Museale: ne vale la pena! Sulla strada del ritorno incontreremo ancora qualche bella Pieve, ma soprattutto avremo vissuto l’atmosfera delle piccole comunità che vivono il Monte Pisano.

Durante tutto il tour una guida esperta sarà a disposizione del gruppo per condurlo e assisterlo illustrando natura e storia di questi incredibili luoghi.

Per tutte le condizioni, per le politiche di cancellazione ed i termini di prenotazione si prega di consultare la scheda “Condizioni”

Mappe 3D & 2D:

1 giorno
12+ Age
  • Luogo di incontro
    Montepisano Store - San Giuliano Terme
  • Orario di incontro
    09:00
  • Durata
    19:00
  • Included
    Ciclotour – Borghi e Pievi del Monte Pisano
    Breakfast
    Personal Guide
  • Not Included
    5 Star Accommodation
    Entry Fees
    Departure Taxes
1
0-1 km
Da San Giuliano Terme, con il magnifico Resort dei Bagni di Pisa alle spalle, si esce su Via Statale Abetone SS12 e la si imbocca a sinistra. Si procede verso l’incrocio su Via delle Sorgenti (semaforo e rapida doppia svolta destra-sinistra) , e dopo 250m ancora dritto alla rotonda. Dopodiché si curva a destra su Via di Palazzetto
2
1-3,5 km
Si continua a dritto su via di Palazzetto per circa 2,5 Km. Alla fine della via si curva a sinistra su via S. Elena
3
3,5-7,5 km
Imboccata a sinistra la Via S.Elena si costeggia  il fosso della Carbonaia. Si intersecano le arcate dell’Acquedotto Mediceo su Via dei Condotti, dove si prosegue dritto per un ulteriore chilometro su strada in terra battuta. Si curva sulla prima via a destra (Via Paganini)  e si entra nell’abitato di Colignola.
4
7,5-8 km
Si prosegue a dritto traversando la statale Vicarese, montando su Via dell’Argine. Si lascia immediatamente il tratto asfaltato per proseguire dritto su sterrata, costeggiando un piccolo stagno sulla nostra destra. Si prosegue a dritto fino all’argine sul fiume Arno.
5
8-15 km
Si imbocca lo sterrato dell’argine verso sinistra e si comincia un lungo tratto di argine. Si risale il fiume Arno per circa 2Km alternando tratti sterrati e asfalto (via Toniolo). Il percorso costeggia i laghetti di Campo (sulla sinistra) e disegna una prima ampia ansa verso sinistra. Alla fine dell’ansa scorgeremo la Pieve di Santa Giulia sulla sinistra, poco prima di ritrovare l’asfalto e la fine dell’argine nei pressi di Caprona, riconoscibile dai resti della Torre che risale all'antico Castello degli Upezzinghi.
6
15-19 km
Si attraversa Caprona procedendo dritto alla rotonda (su Via Provinciale Vicarese) per circa 500m, dopodiché, sulla destra,  si trova la pista ciclabile (nei pressi del semaforo pedonale). La si imbocca e si percorre un bel tratto attraversando Uliveto Terme. Qui la ciclabile si interrompe per circa 500m per poi riprendere sulla sinistra della Via Vicarese.  ATTENZIONE! Attraversamento  strada statale
7
19-24 km
Si prosegue la ciclabile per un bel tratto, attraversando il grazioso Borgo di Noce; in seguito si ritrova l’asfalto dal paese di Lugnano e Cucigliana. Si rimane sempre su strada ciclabile ben protetta e segnalata in direzione di San Giovanni alla Vena.
8
24-26 km
Si Curva a sinistra al termine dell’abitato di San Giovanni alla Vena per procedere su Via dei Due Ponti lungo un canale (Serezza vecchia). La strada si fa presto sterrata per poi ritornare asfaltata nel paese di Vicopisano, con le sue mura rinascimentali, la Torre del Brunelleschi e altre importanti testimonianze storiche di rilievo. E’ una buona occasione per sgranchirsi le gambe, rifornirsi d’acqua in Piazza Cavalca,  oppure sedersi ad uno dei numerosi bar o bistrot.  Si riparte da Vicopisano in direzione Nord. A breve inizierà la salita!
9
26-32 km
Usciti dal paese in direzione Nord si oltrepassa un ponticello e si curva immediatamente a sinistra su Via della Verruca. Inizio salita: 6Km ca (prima metà su asfalto, poi sterrato). (*) A fine salita ci troveremo a Prato Ceccottino, dove convergono numerosi sentieri. Da qui avrà inizio un bel percorso in discesa. Chi vuole può approfittare per la visita della soprastante Rocca della Verruca (Fortezza pisana del XII sec.- rovine) in posizione panoramica su tutto il percorso. La deviazione per andare a conoscere la Verruca è altamente consigliata. Sarà il punto più elevato del percorso (lasciare la bici per percorrere a piedi gli ultimi 400m) ma ci ripagherà della fatica compiuta fin qui con una stupenda visuale sulla piana di Pisa, il corso dell’Arno e la costa tirrenica. Si ritorna infine al punto di deviazione precedente per proseguire la discesa
10
32-35 km
Inizio discesa ! Dalla Foce di Prato Ceccottino si procede a destra  su strada forestale ben segnalata che comincia a scendere per il primo chilometro. Si prosegue un divertente sterrato, rimanendo su questa strada sterrata  per altri 1,1 Km e trascurando ogni altra deviazione fino ad un possibile punto acqua (tubi di derivazione dal canale sulla destra). Si prosegue ora in saliscendi su strada  più ampia e si costeggiano alcune abitazioni sopra al paese di Montemagno (intersezione con segnaletica CAI).
11
35-36 km
Si prosegue dritto alla segnaletica CAI (Montemagno è indicato a sinistra). Noi arriveremo al paese con la strada sterrata che si trova poco oltre la prima curva a sinistra. (**)Se vorrete godere dell’atmosfera del paese potete scendere e camminare con la vostra bici lungo Via Eugenio III: leggenda vuole che il Papa fosse nato proprio nella prima casa in alto all’ingresso del paese (una piccola descrizione sulla sinistra lo ricorda).
12
36,5-37 km
Attenzione! Scendere dalla bici. Svoltati a destra su sentiero si perviene ad un canale che occorre attraversare a piedi. Il sentiero prosegue stretto dalla parte opposta attraversando una bella proprietà (ex-Mulino)
13
37-38 km
Si riprende ora la strada asfaltata che scende a sinistra (un' indicazione “Montemagno” punta nella direzione da cui si proviene). Siamo su via degli Omberaldi. La si percorre con una piacevole discesa a curve secche tra gli oliveti, fino a scorgere la possente mole della Certosa. Al segnale di  stop si gira a destra e si raggiunge l’ingresso principale della Certosa di Calci. (***) Una visita alla Certosa è sicuramente consigliata. Se avete tempo potrete tornare in questo luogo e dedicarvi almeno mezza giornata (Parte monumentale,  Museo Naturalistico, Acquario di Calci -acqua dolce). Altrimenti potete affacciarvi al cortile e godere la vista degli esterni. Possibile anche un ristoro presso il bell’agriturismo adiacente “Terra e Aroma”
14
38-39 km
Con l’ingresso della Certosa alle spalle si esce sulla destra su Via Roma che attraversa il centro di Calci (ulteriori possibilità di rifocillarsi presso i vari Bar). Sulla sinistra sarà visibile la splendida  Pieve di Sant'Ermolao oltrepassata la quale si sale sulla destra tramite via Ruschi. RICOMINCIA la SALITA!
15
39-40 km
Nei pressi di una fontanina (sulla destra) e di una Chiesetta (sulla sinistra) si sale per Via di Villa attraversando la frazione di Colle di Calci. Si oltrepassa l’Oratorio di San Rocco e al prossimo bivio si prende la sinistra in salita. La strada si fa più pendente e comincia il fondo sterrato! (via di Pari)
16
40-45 km
Si percorre uno sterrato panoramico tra gli oliveti. La vista è dapprima sulla Valgraziosa di Calci, poi oltrepassata la località Par di Rota proseguiamo sulla Via Tobler ed infine in discesa su asfalto fino al paese di Agnano (ATTENZIONE: usa bene i freni!!!)
17
45-47 km
Si lascia Agnano stando su via XXV Aprile e poi su via Belvedere (all’incrocio fontana per rifornimento acqua).  La strada ritorna sterrata ed in leggera salita, oltre una zona di cava. Al primo tornante si prosegue dritti su sentiero per circa 1000m fino a ritrovare l’asfalto su Via Martiri della Libertà che va imboccata a sinistra.  Siamo adesso nel paese di Asciano
18
47-50 km
Da Asciano si esce in leggera discesa su Via San Rocco. Incrociamo via delle Sorgenti (lungomonte pisano) che  verrà imboccata verso DESTRA. Alla rotonda si prende la prima uscita a destra fino all’incrocio con la SS12 dell’Abetone e Brennero. ATTENZIONE: attraversamento ad alto traffico. Dopo l’attraversamento siamo di nuovo in San Giuliano Terme al Monte Pisano Store.

Listino prezzi a persona

Ciclotour con guida in MTB/trekking bike:
2 persone: 130€/persona
3 persone: 100€/persona
4 o più persone: 84€/persona
Ciclotour con guida in E-bike:
2 persone: 145€/persona
3 persone: 115€/persona
4 o più persone: 99€/persona
I prezzi sono indicativi e saranno confermati in fase di richiesta

Termini di prenotazione

Minimo 2 partecipanti | Massimo 4 partecipanti
Le prenotazioni sono disponibili entro 72 ore prima dell'attività
Procedendo tramite il form dedicato non verrà conclusa una prenotazione ma verrà inviata una richiesta per il tour senza impegno da parte del cliente e del fornitore.
Analizzeremo la richiesta e daremo una risposta con il prezzo più conveniente nel più breve tempo possibile.
Il cliente potrà accettarla entro 48 ore e procedere al pagamento elettronico tramite carte di credito/debito o PayPal o rifiutarla senza alcun vincolo.
Offerta soggetta a disponibilità

Termini di cancellazione e no show

In caso di maltempo, sarà necessario cambiare la data dell'attività. Se il cliente è impossibilitato a cambiare la data, si provvederà a un rimborso pari al 50% dell' importo versato (per spese di apertura pratica). Se il cliente non si presenta e non disdice entro le 24 ore antecedenti all'attività non verrà rimborsato.
Nel caso in cui il cliente volesse cancellare la prenotazione si provvederà a un rimborso pari al 50% dell' importo versato (per spese di apertura pratica) se ciò avviene entro le 24 ore dall'evento prenotato. Oltre questo termine non vi sarà nessun rimborso