fbpx
Latest Posts
Top
 

Ciclotour – Massaciuccoli: la riserva ed il lago

€64 per persona
45

Km percorso

25m

Metri di dislivello

1

Giorni

1

Difficoltà (1-3)

Massaciuccoli: La riserva, il lago ed i resti romani

Da San Giuliano fino al Padule di Massaciuccoli: un percorso che ci permette di raggiungere un’oasi di pace e relax caratterizzata da un lago unico nel suo genere. Il tutto circondato da resti Romani arrivati fino a noi da un’epoca lontana, pronti per essere scoperti. La ‘Bonifica’ come dice il nome, è un’area bonificata dalla palude che originariamente caratterizzava questo luogo e con questo percorso andremo ad attraversarla lungo facili sentieri. Le strade bianche si intrecciano e circondano il Lago con la splendida cornice delle Alpi Apuane all’orizzonte. Una volta raggiunto il Lago, presso l’Oasi LIPU-Riserva WWF del Chiarone, potremo passeggiare su un percorso pedonale sopraelevato in legno caratterizzato da vari punti di osservazione dai quali è possibile ammirare la fauna ornitologica del lago. I resti Romani a pochi passi dall’Oasi ci aspettano per tuffarci nel passato e riposarci qualche minuto prima di risalire in sella verso San Giuliano Terme.

La quota comprende: 

  • City bike/E-bike
  • Guida turistica esperta
  • Kit riparazione pneumatici

    Descrizione:

    Clicca sul pulsante “Programma” per scoprire il percorso e tutti i punti di interesse che esso incontra.

    Il Tour inizia presso il Montepisano Store a San Giuliano Terme. Dopo alcuni km su strade a viabilità ordinaria si lascia il traffico per immergersi nella tranquillità del “Padule”: un’area paludosa intorno al lago di Massaciuccoli. Intorno al lago una strada bianca permette di pedalare in totale relax verso la riserva del Chiarone un’area protetta dalla LIPU dove poter ammirare la fauna ornitologica unica di questa zona. Una volta raggiunto il lago sarà possibile passeggiare sui percorsi sopraelevati del lago che grazie ad apposite stazioni di osservazione permettono di ammirare l’habitat incontaminato senza disturbare gli animali. Una volta terminata la passeggiata si parte nuovamente verso San Giuliano Terme, non prima però di aver visitato gli antichi resti Romani di Massaciuccoli.

    Durante tutto il tour una guida esperta sarà a disposizione del gruppo per condurlo, assisterlo e spiegargli storia e tecnica di ciò che caratterizzerà il percorso

    Per tutte le condizioni, per le politiche di cancellazione ed i vari termini si prega di consultare la scheda “Condizioni”

    Mappa:

    1 giorno
    12+ Age
    • Luogo di incontro
      San Giuliano Terme
    • Orario di incontro
      09:00
    • Durata
      17:00
    • Included
      Ciclotour – Massaciuccoli: la riserva ed il lago
      Breakfast
      Personal Guide
    • Not Included
      5 Star Accommodation
      Entry Fees
      Departure Taxes
    1
    0-4 km
    Con partenza dalla Piazza Italia di San Giuliano Terme, di fronte ai Bagni di Pisa, si procede verso NO su viale XX Settembre in direzione del fiume Serchio, attraversando la frazione di Orzignano verso Pappiana.
    2
    4-6 km
    Si segue adesso la ciclovia Puccini per circa 2 Km in direzione Pontasserchio (il fiume è sulla vostra destra) fino a ricongiungersi con l’attraversamento nei pressi del ponte sulla strada provinciale. Si curva adesso a destra in direzione Vecchiano
    3
    6-11 km
    Si attraversa Vecchiano tramite la Via delle Cave pedalando lungo il monte caratterizzato dall’estrazione di questo materiale. Si gira verso NO su Via del Paduletto in un percorso pianeggiante, tranquillo e privo di traffico, ottimo per godersi la campagna. Successivamente si pedala su Via della Barra percorrendo il limite tra collina e padule fino all’attraversamento che passa sotto l’autostrada A-11
    4
    11-14 km
    Da qui ci si immerge nel pieno dell’ambiente di bonifica segnato da canali e piccoli passaggi a cavallo tipici di queste terre strappate all'acqua per fini di coltivazione. Non è raro cominciare ad avvistare già uccelli caratteristici di questi luoghi: Airone Cinerino e Garzette sono tra le specie più comuni. Attraverso la Località “La Costanza” si arriva alla “Casa Rossa”, agriturismo con maneggio annesso.
    5
    14-17 km
    Da qui si entra definitivamente nell’ambiente di padule: percorrendo le sue sponde si giunge fino alla località “Il Porto” presso l’Oasi LIPU. Qui è consigliato lasciare la bici per passeggiare su un percorso a piedi sopraelevato in legno. Questo percorso attraverso canneti tipici conduce presso osservatori destinati all'osservazione dell’avifauna che popola la palude. Al rientro si riprende il percorso dell’andata non prima di avere riempito acqua ed in caso usato i servizi (Oasi Lipu, Punto rifornimento Acqua e Servizi presso il piccolo “Museo del Padule”)
    6
    17-22 km
    Si percorre a ritroso l’ultimo chilometro e mezzo fino ad un bivio, appena dopo una piccola passerella in legno che permette di oltrepassare un canale dove si affacciano dei caratteristici “retoni”. Qui si mantiene la destra lungo un argine, per circa 2km in direzione Ovest, lungo il Padule di Anghetto, fino ad un secondo canale che dovrà essere percorso verso sinistra per un ulteriore chilometro fino ad incrociare una sterrata nei pressi dell’Impianto Idrovoro.
    7
    22-28 km
    All’impianto idrovoro si curva a destra sul ponte che permette di attraversare il canale ed immediatamente ancora a destra, sulle sponde opposte dello stesso corso d'acqua. Si continua a pedalare lungo questo percorso sterrato per circa 3,5Km costeggiando la Riserva del Chiuso del Lago. Raggiunto questo punto si svolta obbligatoriamente a sinistra (direzione Sud) seguendo il canale e la pista sterrata che qui si può presentare più fangosa a causa del livello più basso delle terre che costituiscono questa zona. Presto la strada ritorna a sopraelevarsi dal padule, tornando sterrata fino nei pressi di un complesso agricolo (La Fagianella)
    8
    28-30 km
    Si svolta a sinistra ad angolo retto seguendo la strada sterrata che in 2 Km circa riporta al Ponte dell’impianto idrovoro precedentemente attraversato. Si riattraversa e si curva a destra su una pista sterrata che segue il “Canale della Barra” (il fosso resta sulla sinistra)
    9
    30-34 km
    Si segue il Canale della Barra per tutti i 4Km in linea retta, oltrepassando l’autostrada tramite un sottopasso (metà circa del canale) e giungendo ad una strada sterrata (via della Barra) che dovrà essere seguita verso destra
    10
    34-36 km
    Svoltati a destra su via della Barra si raggiunge di nuovo l’abitato di Vecchiano che sarà attraversato nel suo centro seguendo Via delle Cave, Via Sant’Alessandro ed infine Via Barsuglia. Dopo l'attraversamento dell'abitato si ritorna sulla strada Provinciale già percorsa all’andata.
    11
    36-41 km
    Si svolta a sinistra sulla via Provinciale e si va ad oltrepassare il Ponte sul Serchio, nei pressi del quale andiamo a ripercorrere in senso inverso l’itinerario ciclopedonale dell’andata, lasciandoci Pontasserchio alle spalle e finendo nella frazione di Pappiana. Qui lasciamo l’itinerario ciclabile (possibilità di una rapida visita al Museo Radico: cultura agreste e contadina della piana pisana) e si attraversa ancora Orzignano fino a tornare sulla Strada Provinciale 10.
    12
    41-45 km
    Si attraversa la Provinciale imboccando Via Brodolini, per andare a raggiungere rimanendo su strade di campagna: Via Brodolini, via Matteotti in direzione Gello, ed infine via M.L.King che conduce in breve tempo verso la Stazione San Giuliano FS e verso il centro della cittadina. Il percorso termina presso il Monte Pisano Store.
    Minimo 2 partecipanti | Massimo 4 partecipanti
    Le prenotazioni sono disponibili fino a 72 ore prima dell'evento
    I prezzi riportati sono indicativi e verranno confermati o modificati in fase di richiesta e in base alle richieste del cliente.
    I prezzi indicati sono riferiti ad un numero di minimo 4 persone; a gruppi più piccoli verrà applicato un supplemento in fase di preventivazione per tour privato.
    Procedendo tramite il form dedicato non verrà conclusa una prenotazione ma verrà inviata una richiesta costruendo il tour sulle proprie necessità senza impegno da parte del cliente e del fornitore.
    Analizzeremo la richiesta e daremo una risposta con il prezzo più conveniente nel più breve tempo possibile.
    Il cliente potrà successivamente accettarla e procedere al pagamento elettronico tramite carte di credito/debito o PayPal o rifiutarla senza alcun vincolo.
    Offerta soggetta a disponibilità
    Termini di cancellazione
    In caso di maltempo, sarà necessario cambiare la data dell'attività. Se il cliente è impossibilitato a cambiare la data, si provvederà a un rimborso pari al 50% dell' importo versato (per spese di apertura pratica). Se il cliente non si presenta e non disdice entro le 24 ore antecedenti all'attività non verrà rimborsato. Nel caso in cui il cliente volesse cancellare la prenotazione si provvederà a un rimborso pari al 50% dell' importo versato (per spese di apertura pratica) se ciò avviene entro le 24 ore dall'evento prenotato. Oltre questo termine non vi sarà nessun rimborso